30.00

Gerard Unger Teoria del type design

30.00

Teoria del type design, la prima teoria completa del disegno di caratteri, esce in prima edizione italiana per i tipi di Ronzani Editore.

Scritta da Gerard Unger – designer e docente olandese internazionalmente riconosciuto come uno dei più autorevoli esponenti della disciplina – e pubblicata in edizione originale nel 2018, la teoria si è affermata da subito come un classico della letteratura tipografica.

Il libro si articola in 25 brevi capitoli, ognuno dei quali affronta un aspetto specifico del disegno di caratteri, dal rapporto con il linguaggio a quello con gli stili, dall’importanza dei modelli storici all’evoluzione digitale, dalla leggibilità all’espressività. I capitoli sono accompagnati da più di 200 immagini e da esempi pratici; la terminologia è chiarita da un esaustivo glossario.

La Teoria si rivolge a chiunque nutra un interesse sincero nei confronti della tipografia; la completezza della trattazione e la chiarezza dell’esposizione la rendono adatta a un pubblico ampio: dai professionisti del settore agli studenti di tipografia e design, fino ai semplici appassionati di questa meravigliosa arte che da più di cinque secoli dà forma alle nostre parole.

Pubblicato da Ronzani Editore
Con una prefazione di Gerry Leonidas
e un ricordo di Riccardo Olocco

16,5 × 24 cm
240 pagine
Soft cover
Edizione italiana

ISBN 978-88-94911-43-5

In the Press

Authors

Gerard Unger

Gerard Unger (1942–2018) è stato uno dei più influenti disegnatori di caratteri degli ultimi decenni. La sua attività si è articolata nei vari ambiti del graphic design, soprattutto in campo editoriale e, parallelamente, in quello della ricerca e della didattica. Ha disegnato importanti caratteri sia per usi specifici – dai quotidiani (Swift, GulliverCoranto) alla segnaletica (anwb) – sia come esito di un processo di ricerca; è il caso dell’Alverata, con cui è composto questo libro, che è stato oggetto della sua tesi di dottorato, completata nel 2013. Ha progettato numerose pubblicazioni ed è l’autore di uno dei più interessanti saggi che affrontano la relazione tra il disegno dei caratteri e il processo di lettura (Terwijll je leest, 1997), tradotto in diverse lingue, incluso l’italiano. In 30 anni di insegnamento presso varie istituzioni internazionali – quali la Gerrit Rietveld Academie, la University of Reading e la Universiteit Leiden – ha saputo trasmettere agli studenti le sue idee e il suo approccio culturale, rivolto al futuro e rispettoso del passato.