spese di spedizione gratuite in Italia per ordini superiori ai €50

James Clough

Calligrafo e studioso londinese, ha studiato Typographic Design al London College of Printing. Ha lavorato come designer e calligrafo soprattutto a Milano, dove si è stabilito e vive a tuttoggi dal 1971. Insegna tipografia e storia della tipografia presso atenei italiani e svizzeri e ha curato l’allestimento di tre musei della stampa. Tiene conferenze in Italia, Inghilterra, Stati Uniti e Turchia. Scrive di tipografia per pubblicazioni italiane e internazionali, come Matrix, Eye, Codex tra le altre. Nel 2014 con Chiara Scattolin ha scritto Alfabeti di Legno, Luigi Melchiori e la storia dei caratteri di legno in Italia, pubblicato da Tipoteca Italiana.

  • L'Italia-Insegna_sec1
     49,90

    Ironiche e intuitive, originali e spiritose, improvvisate ed eleganti, le insegne e le iscrizioni italiane sono lo specchio della nostra società.

    Il libro che James Clough ha scritto raccogliendo, commentando e classificando più di 300 fotografie di insegne e scritte di ogni genere scattate in più di 100 località lungo la Penisola è ora disponibile in questa nuova edizione italiana. Stesso contenuto, opportunamente aggiornato e migliorato con piccoli ma significativi interventi, e una copertina rinnovata.

    La libertà, avulsa da modelli precostituiti, l’abilità degli artigiani e la loro creatività rendono le insegne italiane così straordinarie. James Clough le esamina da una prospettiva storico-estetica e illustra con approccio critico i lati migliori e peggiori di questa singolare espressione d’arte applicata.

    Testi e fotografie di James Clough
    Copertina di Luca Barcellona
    Book design di Bunker

    30 × 21 cm
    248 pagine
    Oltre 300 immagini
    Cartonato
    Edizione italiana
    Isbn 978-88-98030-13-2
    Seconda edizione marzo 2017

  • Signs-of-Italy_sec1
     49,90

    Whimsical and intuitive, original, humorous, improvised, elegant: Italian signs are a mirror of Italian society. What distinguishes the most interesting Italian signs and inscriptions is the variety of original letterforms.

    Before typefaces and fonts dominated the scene, there was no standardization in Italy of letterforms for commercial signs and there were no printed manuals for signwriters. This freedom and detachment from standard models of letters as well as the craftsmanship and creativity of the signmakers and designers are what make Italian signs so extraordinary.

    In this book, the Italian-based British designer, teacher and writer, James Clough, examines Italian signs within a historical perspective and from many standpoints. From the ornate Tuscan style of the 19th century to the eccentric letters of Art Nouveau, from the grandiose architectural lettering of the 1930s to the exquisite surviving examples of the old signwriters, from fascist ghost signs to lettering on manhole covers, Clough points out the highs and lows of this artistic expression as he takes readers on a fascinating lettering tour of Italy.

    Text and illustrations by James Clough
    Cover design by Luca Barcellona
    Book design by Bunker

    12 × 8½”
    248 pages
    Over 300 photographs
    Hardcover
    English edition
    Isbn 978-88-98030-08-8
    First edition September 2015

  • L'Italia-Insegna_sec1 Out of Stock
     49,90

    Giocose e intuitive, originali e spiritose, improvvisate ed eleganti, le insegne e le iscrizioni italiane sono lo specchio della sua società. Ciò che le distingue è la varietà delle forme delle lettere.

    Anche prima che le font tipografiche dominassero la scena, in Italia non c’è mai stata una vera standardizzazione nelle lettere disegnate e non è mai stato stampato alcun manuale per pittori d’insegne. Questa libertà, avulsa da modelli precostituiti, l’abilità degli artigiani e la loro creatività rendono le insegne italiane così straordinarie.

    In questo libro James Clough le esamina da una prospettiva storico-estetica. Dallo stile ornato toscano dell’Ottocento alle lettere eccentriche del Liberty, dalle grandiose iscrizioni architettoniche degli anni Trenta alle deliziose opere dei vecchi pittori d’insegne sopravvissute, dalle scritte fantasma fasciste a quelle sui coperchi dei tombini, Clough illustra con approccio critico i lati migliori e peggiori di questa singolare espressione d’arte applicata, accompagnando i lettori in un affascinante viaggio con oltre 300 fotografie, scattate in più di 100 località lungo la Penisola.

    Testi e fotografie di James Clough
    Copertina di Luca Barcellona
    Book design by Bunker

    30 × 21 cm
    248 pagine
    Oltre 300 immagini
    Cartonato
    Edizione italiana
    Isbn 978-88-98030-01-9
    Prima edizione settembre 2015