Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a €25

Armando Milani

Nato a Milano nel 1940, Armando Milani è una delle figure più rilevanti della grafica internazionale. Dopo gli studi alla Scuola Umanitaria di Milano sotto la guida di Albe Steiner, inizia a collaborare con Giulio Confalonieri e Antonio Boggeri. Apre nel 1970 il suo studio a Milano e nel 1976 si trasferisce a New York per lavorare con Massimo Vignelli. Pochi anni dopo apre il suo studio anche a New York. Disegna tra gli altri per De Padova, Edison, Roche, Ibm, Olivetti America, Lancia, Istituto Italiano di Cultura di New York e per le Nazioni Unite. Dagli anni Duemila inizia a dedicarsi sempre più alla comunicazione sociale, per indirizzare l’attenzione del pubblico su temi umanitari di impatto internazionale. Ha insegnato e tenuto conferenze presso The Cooper Union e Art Directors Club di New York, la Santo Domingo School of Design, l’Università di Pechino, lo Ied e il Politecnico di Milano. È membro di Agi – Alliance Graphique Internationale e dell’Aiap – Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva.

  •  29,00

    Cento incontri, fortuiti e inattesi, voluti e desiderati, attraverso cui si delinea per aneddoti e immagini la biografia di Armando Milani, designer di fama internazionale. Un memoriale sui generis, che l’autore ci regala per cogliere attraverso flash, frammenti e intrecci gli incontri fondamentali che maggiormente hanno influenzato il suo lavoro e ispirato le sue scelte creative. A fianco alla storia di ogni incontro troviamo una foto o un lavoro in relazione al personaggio, in perfetta sintonia con lo stile espressivo di Milani:  comunicare un messaggio immediato, che seduca l’occhio per arrivare al cuore.

    Le mollette di Vico Magistretti, le ciliegie per Jack Nicholson, il buon anno sulla spiaggia da Paul McCartney, i gol di Pelè, la stretta di mano di Muhammad Ali, i mercati di Alberto Sordi e i marinai ubriachi di Umberto Eco. Milani che balla con Mariangela Melato e sua moglie in valzer con Saul Steinberg. 

    Ne emerge un mosaico disseminato di storie, che permette di andare in profondità non solo su quella che è la biografia di Armando Milani, ma anche sul messaggio che vuole darci, che contraddistingue le caratteristiche fondanti la sua ricerca espressiva: alla base degli incontri l’etica, l’amicizia, il desiderio e la necessità di comunicare. È anche per questo che il suo segno grafico è così speciale, perché va all’essenza delle cose, diventando così indelebile e fuori dal tempo.

    Con i testi di Mario Piazza, Francesco Dondina e Anty Pansera, e le testimonianze di Sergio Noberini, Andrea Depretis, Federico di Wardal, Stefano Asili, Federica Marangoni e R. Roger Remington.

    Testi di Armando Milani
    Book design di Armando Milani e Bunker

    13,5 × 21,5 cm
    256 pagine
    Brossura con alette
    Italiano
    Isbn 978-88-98030-60-6
    Prima edizione settembre 2023